CENTRO STUDI PER LA SCUOLA CATTOLICA

Monitoraggio della Qualità della Scuola Cattolica 2016-2017 elaborazione dei Rav per l’INVALSI

WEBINAR DI PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO GIOVEDI' 28 MAGGIO ALLE ORE 17
29 Gennaio 2020

il Centro Studi per la Scuola Cattolica ha realizzato il suo Terzo monitoraggio della qualità della scuola cattolica, condotto su tutte le scuole cattoliche primarie e secondarie di I e II grado. La pubblicazione è liberamente scaricabile in allegato. Un webinar di presentazione avrà luogo giovedì 28 maggio 2020, alle ore 17,00 e sarà accessibile gratuitamente da chiunque disponga di un collegamento internet. In allegato  il programma dell’iniziativa e le modalità di iscrizione, da effettuarsi tramite il link https://iniziative.chiesacattolica.it/WebinarPresentazioneRapportoMonitoraggio

con la partecipazione di

  • Dott.ssa Anna Maria Ajello, Presidente INVALSI
  • Sergio Cicatelli, Coordinatore scientifico Centro Studi per la Scuola Cattolica
  • Ernesto Diaco, Direttore UNESU (CEI)
  • Paolo Mazzoli, Direttore generale INVALSI
  • Damiano Previtali, Dirigente Ministero dell’Istruzione
La volontà di approfondire sistematicamente la cultura della qualità, ha dato vita ad un progetto di monitoraggio periodico della qualità della scuola cattolica con cadenza triennale, che è iniziato con il primo monitoraggio nell’anno scolastico 2010-2015 e proseguito nell’anno scolastico 2013-2014. Siamo al terzo monitoraggio, relativo all’anno scolastico 2016-17, i cui risultati escono con un certo ritardo per via della scelta di utilizzare i dati raccolti dal Sistema Nazionale di Valutazione (SNV), ai quali si è potuto accedere grazie ad una specifica convenzione stipulata con l’INVALSI, che prevedeva la comunicazione dei dati raccolti attraverso i Rapporti di auto valutazione (RAV), compilati dalle scuole paritarie a partire dall’anno scolastico 2014-15.
Rispetto ai primi due monitoraggi sono sensibilmente cambiati i criteri e gli strumenti di valutazione, in precedenza costituiti infatti da questionari autonomamente gestiti dal CSSC ed ora rappresentati dai RAV compilati dalle scuole per l’INVALSI.  La scelta di condurre il terzo monitoraggio a partire dai dati raccolti mediante il RAV ha voluto valorizzare uno strumento elaborato dal SNV per tutte le scuole italiane. Il RAV costituisce una fonte di informazione estremamente importante per conoscere la realtà di una singola scuola e raccoglie una notevole quantità di dati Rispetto ai monitoraggi precedenti, condotti autonomamente dal CSSC, sono rimaste fuori dall’indagine le caratteristiche relative all’identità cattolica delle scuole, che nei precedenti monitoraggi erano stati oggetto di specifica attenzione. Riteniamo comunque che l’adozione di criteri e strumenti di rilevazione diversi in ciascun monitoraggio, se impedisce comparazioni nel tempo, favorisce approcci di volta in volta adeguati ad una realtà in continua evoluzione quale è la scuola in generale e quella cattolica in particolare.

Copia del Rapporto è disponibile presso   il Centro Studi per la scuola Scuola Cattolica